Blog

Mountain Law and Regulations

In questa sezione del sito possono essere reperite, ordinate in base a varie tassonomie di ricerca, TUTTE LE REGOLE che interessano il cultore della regolazione giuridica degli sport del turismo praticati in MONTAGNA, a qualsiasi livello della gerarchia delle fonti tali regole siano poste (dalla normativa comunitaria rilevante, alle regole deontologiche e alle regole tecniche di interesse, passando per la normativa di altri ordinamenti, la legislazione nazionale, quella regionale e delle province autonome, per finire agli atti amministrativi e alle ordinanze emanate su base locale).

 

Fermo restando che i testi delle singole normative possono essere reperiti attraverso una ricerca libera, conoscendone gli estremi e utilizzando l'apposita maschera di ricerca accessibile nella colonna sx della home page del sito, di seguito sono proposte (ma essendo il sito un costante work in progress è opportuno dire: saranno progressivamente proposte) le classificazioni ritenute utili per orientare la ricerca sistematica dell'interprete, ordinate in base alla pratica sportiva d'interesse.

 

 


REGOLE RILEVANTI PER L'ATTIVITÀ SCIISTICA

 

Normativa nazionale e comunitaria

 

Normativa di regioni e province autonome

 

Codici deontologici

 

Regole tecniche e sportive

 

Ordinanze e atti amministrativi

 

Normativa d'interesse comparatistico 

 


REGOLE RILEVANTI PER L'ATTIVITÀ ALPINISTICA ED ESCURSIONISTICA

 

Normativa nazionale e comunitaria

 

Normativa di regioni e province autonome

 

Codici deontologici

 

Regole tecniche e sportive

 

Ordinanze e atti amministrativi

 

Normativa d'interesse comparatistico

 


REGOLE RILEVANTI PER IL MOUNTAIN-BIKING

 

Normativa nazionale e comunitaria

 

Normativa di regioni e province autonome

 

Codici deontologici

 

Regole tecniche e sportive

 

Ordinanze e atti amministrativi

 

Normativa d'interesse comparatistico

 


NORMATIVE REGIONALI GENERALI IN MATERIA TURISTICA

(testi vigenti ottobre 2016) 

 

TUTTE (visione di insieme)

 

Val d'Aosta

Piemonte

Liguria

Lombardia

Provincia autonoma di Trento

Provincia autonoma di Bolzano

Veneto

Friuli Venezia Giulia

Emilia Romagna 

Toscana

Marche

Umbria

Lazio

Abruzzo + legge governance turistica 2015

Molise + 1 + 1

Campania

Puglia

Basilicata

Calabria

Sicilia

Sardegna 

 

 

Credits (per le leggi regionali in materia turistica): Luca Tedeschi, Eleonora Moratti, Giacomo Rossi, Emma Arzilli, Susanna Menapace, Martina Frizzera, Iuliia Litvinchuk, Enrico Scalet, Marco Pianesi, Giulia rossi, Mattia Mascanzoni, Tommaso Rizzi, Mattia Cadamuro, Elisa Campanardi, Giulia Trainotti, Rita Dagai, Martina Pattanaro, Anna Atz, Eugenio Rossi, Andrea Cadamuro, Silvia Bernardi

 

Teaching

 

Nell'ambito degli insegnamenti del Corso di laurea in Giurisprudenza della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Trento è stato attivo dall'anno accademico 2006/07 all'anno accademico 2015/2016 un corso breve di 20 ore elettivo sul tema del DIRITTO DEGLI SPORT DEL TURISMO IN MONTAGNA.

 

Nell'ambito degli insegnamenti del corso di laurea specialistica in Managment della Sostenibilità e del Turismo (MAST) del Dipartimento di Economia e Managment dell'Università di Trento, dall'anno accademico 2015/2016, è stato attivato un corso di 36 ore in tema di DIRITTO DEL TURISMO.  

 


 

Di seguito il programma del corso tenuto nell''anno accademico 2015-16 nel primo semestre dell'anno.

  

DIRITTO DEGLI SPORT DEL TURISMO IN MONTAGNA 

 

prof. Umberto Izzo

 

Contenuti

Gli sport legati alla montagna si sono evoluti in un fenomeno ricreativo di massa. Per alcuni versi le piste da sci possono ormai assimilarsi a veri e propri impianti sportivi frequentati da folle di persone, che esercitano tecniche e discipline differenziate.

Anche l’escursionismo conosce un foltissimo numero di appassionati, che per affrontare cime e sentieri in sicurezza possono avvalersi dei servizi professionali di operatori qualificati come le guide alpine e gli accompagnatori di territorio. Per non parlare dell’offerta di quegli istruttori professionali garantiscono agli amanti della montagna la possibilità di cimentarsi in sicurezza con attività ricreative che implicano la capacità di gestire una certa quota di rischio, come accade nel caso dei c.d. “sport estremi”.

La necessità di stabilire regole volte a garantire e migliorare la sicurezza degli utenti e` stata interpretata in campo sciistico con la legge 363/2003, recante “Norme in materia di sicurezza nella pratica degli sport invernali da discesa e da fondo”. Numerosi poi gli interventi normativi giustificati dalla necessita` di tutelare quanti si avvicinano alla montagna: dalla legge 6/89 istitutiva della professione di guida alpina, alle numerose normative regionali e provinciali che hanno disciplinato la figura dell’accompagnatore di territorio, professionalizzando operatori qualificati che hanno il compito di avvicinare i turisti alla fruizione della montagna in piena sicurezza.

Due i moduli tematici: 1) il sistema della regole in materia di sicurezza degli sport da discesa e da fondo, dell’escursionismo in montagna e degli altri sport legati alla montagna; 2) la responsabilità civile dello sciatore, del maestro e della scuola di sci, del gestore delle aree sciistiche attrezzate, della guida alpina, degli istruttori di sport estremi, con i connessi profili assicurativi.

 

Obiettivi

Il laboratorio si propone di introdurre allo studio delle regole in materia di sicurezza e di responsabilità civile e penale nella pratica dello sci da discesa e da fondo e delle altre attività sportivo-ricreative legate alla montagna, come l’escursionismo alpino e gli altri sport legati alla fruizione del turismo montano (mountain bike, rafting, parapendio e in generale tutte le attività sportive implicanti l’esposizione ad un notevole margine di rischio, definite dall’etichetta di “sport estremi”). L’ampio impiego didattico di giurisprudenza inedita sul tema e lo studio (nonché il cimento con la massimazione) di questo materiale, costituisce un’occasione preziosa per lo studente desideroso di impadronirsi di una rigorosa metodologia di analisi del dato giurisprudenziale. Per una migliore introduzione ai temi del lab si rimanda a www.dirittodeglisportdelturismo.it

 

Prerequisiti

Nessuno

 

Metodi Didattici

Lezioni frontali e seminariali - Impiego di una community ad accesso ristretto collegata a Facebook per favorire l’interazione fra i frequentanti

 

Verifica dell'apprendimento

Redazione di una nota a sentenza su una sentenza civile di merito inedita vertente sugli argomenti del LAB.

 

 

Testi

Materiali e documenti saranno forniti mediante la community di ESSE3 che agevolerà le interazioni fra i partecipanti e i docenti. Un punto di riferimento nello studio della materia è fornito dai materiali raccolti in www.dirittodeglisportdelturismo.it. Per una migliore e più approfondita comprensione dei temi del lab è consigliata la lettura di U. Izzo (a cura di), La responsabilità civile e penale degli sport del turismo, volume 1, La montagna, Giappichelli, 2013.


Di seguito il programma del corso tenuto nell'anno accademico 2016/2017

 

DIRITTO DEL TURISMO 

 

prof. Umberto Izzo

 

Conoscenze: acquisizione di una metodologia atta a padroneggiare i saperi inerenti la struttura pubblica e privata dell’organizzazione turistica; l’assetto gius-privatistico dell’impresa turistica e degli operatori professionali, il regime normativo e le implicazioni giuridiche relative a tutte le attività economiche che si svolgono in ambito turistico nazionale e transnazionale, con attenzione al contesto normativo italiano ed europeo e alle problematiche relative all’impiego della rete nelle attività legate alla distribuzione dei servizi turistici.

 

Capacità e abilità: comprendere e padroneggiare gli strumenti che permettono di affrontare le varie problematiche giuridiche del settore turistico necessarie alla gestione economica delle attività coinvolte; capacità di analizzare e comprendere nei contesti pratici la relazione biunivoca che si instaura fra le regole giuridiche e l’organizzazione del turismo, nonché le dinamiche evolutive dell’attività economica nel settore turistico.

 

Contenuti: il turismo nella Costituzione e nel sistema delle fonti nazionali e sovranazionali; la nozione giuridica di sostenibilità e il suo significato nel settore turistico; le competenze amministrative e il ruolo delle autonomie locali; le infrastrutture turistiche e le strutture ricettive; le professioni turistiche e le agenzie di viaggio e turismo; agriturismo, rifugi e turismo termale; il diritto privato del turismo (proprietà e multiproprietà, contratti, consumatore e responsabilità); profili giuridici del marketing turistico, con particolare riferimento alle attività online; il lavoro turistico e i metodi alternativi di soluzione delle controversie in ambito turistico; profili economico-giuridici del rapporto fra turismo e sport; case histories, ricerca dati e soluzione di problemi giuridici in ambito turistico.

 

Metodi didattici: il corso alternerà lezioni frontali e momenti seminariali, instaurando un’intensa interazione fra docente e studenti anche grazie all’impiego di una piattaforma didattica digitale ad accesso ristretto attraverso la quale far funzionare la comunità di apprendimento oltre l’orario di lezione, con esercizi, sollecitazioni e interazioni proposte ai corsisti per tutto il periodo di svolgimento dell’insegnamento.

 

Modalità di svolgimento dell’esame: orale, con la possibilità riservata ai frequentanti di optare per una prova scritta integrativa. 

 

Testo di riferimento per la preparazione dell’esame: V. Franceschelli, F. Morandi (a cura di), Manuale di diritto del turismo, Giappichelli, Torino, 2013 e ult. ediz. È altresì consigliata la consultazione di G. Pascuzzi, Cercare il diritto, Zanichelli, Bologna, 2011 e ult. ediz.

 

Tesi di laurea: il docente è disponibile a concordare progetti di tesi fortemente interdisciplinari su temi e problemi relativi all’insegnamento impartito, anche in cotutela con altri docenti del corso di laurea. È necessario padroneggiare la capacità di impiegare la metodologia della ricerca giuridica. 

 

 

 

 

 

 

 

Events

EVENTI 

 

October 15, 2016

Umberto Izzo talks about "Distribuire il costo sociale degli incidenti sciistici: responsabilità civile e assicurazione" [Distributing the Social Costs of Ski Accidents: Civil Liability and Insurance Issues] at the Second National Legal Conference organized by the Bar Associations of the Region Lombardia, Monza, 11-12, Teatro Manzoni, via Manzoni 23, Monza.

 

December 11th-12th, 2015

Umberto Izzo organizes the International Workshop “Safety and Liability Rules in European Ski Areas”, Faculty of Law, University of Trento. See the call for papers and scientific program.  

 

November 7th, 2015

Carlo Bona talks at the conference "La responsabilità nell'accompagnamento di minori in montagna" (Civil liability issues when supervising minors during mountain climbing), to be held in Mestre. Time: 9.30-16-00. Read more.

 

November 5th, 2015

Umberto Izzo (with Francesco Morandi) organizes the conference "La responsabilità civile e penale negli sport del turismo (Civil and Criminal Liability in Tourism Sports)" at the Scuola dello Sport del Coni, Largo Giulio Onesti, ROMA. Time: 15.00-18.00. More details soon. 

  

 


December 13, 2014

Umberto Izzo talks about "The Borders of Ski Areas between Law and Reliance", within the 7th European Legal Forum of Ski Law, held in Bormio ad the Auditorium Leibninz.

 

August 29, 2014

Carlo Bona talks about Civil e Criminal Liability in Climbing, within the Conference Safety in sport climbing: a matter of culture or materials?, organized by the Arco  Rock Master Festival

 

December 10, 2013

Umberto Izzo talks at the Winter Universiade International Interdisciplinary Conference on "University Sport: Inspiring Innovation", Rovereto - Mart Auditorium, 11.30-12.30, about "Safety and liability in the practice of skiing: how law and cognitive sciences shape the driving factor of winter tourism destinations and how we can set the balance right".

 

October 1, 2013

Umberto Izzo and Stefania Rossi give two conferences, respectively on "The Law of Tourism Sports: theoretical and case law issues in the law of civil liability" and on "The Law of Tourism Sports: theoretical and case law issues in the law of criminal liability", within the National Course on Investigation Tecniques related to Mountain Accidents organized by the Alpine School of the Guardia di Finanza, Predazzo 30.9/2.10.2013

 

May 10, 2013
Umberto Izzo talks within the conference "Montagna e responsabilità" [Mountain and Liability] organized by the Sondrio Bar Association in Sondrio (15.00-18.00). During the conference it will be presented the first book ("Mountain") of the Treatise on "Civil and Criminal Liability in the Sports of Tourism".

 

May 3, 2013

Umberto Izzo and Carlo Bona talk within the conference "Montagna e responsabilità" [Mountain and Liability] that will be held (14.30-18.30) in Room B at the Faculty of Law of Trento. During the conference it will be presented the first book ("Mountain") of the Treatise on "Civil and Criminal Liability in the Sports of Tourism". More details and scientific program HERE. See the video.

 

3 maggio 2013

 

Convegno MONTAGNA E RESPONSABILITÀ

 
Luogo: Facoltà di Giurisprudenza, via Verdi 53 - Trento - Aula B

 

Orario: 15.00-19.00

 

Con il contributo di G. Giappichelli Editore

Con il patrocinio dell'Accademia della Montagna del Trentino

 

Convegno in occasione della presentazione del primo volume, dedicato alla Montagna, del Trattato La responsabilità civile e penale negli sport del turismo, G. Giappichelli Editore, Torino, 2013.

 

 

 PROGRAMMA

 

Inizio lavori ore 15.00

 

Saluti di apertura:

  • Rettrice dell'Università degli Studi di Trento, prof.ssa Daria de Pretis
  • Preside della Facoltà di Giurisprudenza, prof. Giuseppe Nesi
  • Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Trento, avv. Patrizia Corona
  • Presidente dell'Accademia della Montagna di Trento, g.a. Egidio Bonapace
  • Vice Presidente CAI, avv. Vincenzo Torti
  • Presidente del Collegio Guide Alpine di Trento, g.a. Martino Peterlongo
  • Presidente del Collegio dei Maestri di Sci di Trento, Mario Panizza
  • Presidente ANEF, Confindustria Trento, dott.ssa Valeria Ghezzi

 

PRIMA SESSIONE

 

PRESENTAZIONE DEL TRATTATO, DEL VOLUME E DEL SITO

  • prof. Gabriele Fornasari, Università di Trento
  • prof. Umberto Izzo, Università di Trento
  • prof. Leonardo Lenti, Università di Torino
  • prof. Francesco Morandi, Università di Sassari

 

IL DIRITTO DEGLI SPORT DEL TURISMO MONTANI

  • prof. Francesco Morandi, Università di Sassari

 

L'IMPORTANZA DELLE REGOLE GIURIDICHE PER LA FRUIZIONE TURISTICA DELLA MONTAGNA

  • prof. Annibale Salsa, Presidente del Comitato Scientifico dell'Accademia della Montagna del Trentino

 

SCI E RESPONSABILITÀ CIVILE

  • prof. Umberto Izzo, Università di Trento

 

ALPINISMO E RESPONSABILITÀ CIVILE

  • prof. Leonardo Lenti, Università di Torino e prof. Carlo Bona, Università di Trento

 

SECONDA SESSIONE

 

MONTAGNA E RESPONSABILITÀ PENALE

  • prof. Gabriele Fornasari, Università di Trento e dott.ssa Stefania Rossi, Università di Trento

 

DIRITTO PRIVATO REGIONALE E SPORT DELLA MONTAGNA

  • cons. Giulio Adilardi, Consiglio Superiore della Magistratura

 

L'ASSICURAZIONE NEGLI SPORT DELLA MONTAGNA

  • Cons. Giuseppe Fortunato, Corte di Appello di Salerno

 

INTERVENTI PROGRAMMATI E DIBATTITO

Il punto di vista di giudici, avvocati e operatori

 

Termine lavori ore 19.00

 

Responsabile scientifico: prof. Umberto Izzo

 

December 15, 2012

Umberto Izzo talks about "Il "contratto sulla neve" preso sul serio: due modelli di contratto per la fruizione delle aree sciabili e per l'insegnamento dello sci" [The Contract Enabling the Skier to Access and Use the Ski Area] presenting the model contract drafted for the Region Lombardy Ski Resorts and the Consumer Association, at the Fifth European Ski Law Forum, Bormio

 

October 3, 2012

Umberto Izzo partecipates to the Press Conference organized by the Accademia della Montagna, on the occasion of the prize awarded to Chiara Piccin, author as former J. D. candidate of "Dalle Alpi ai Pirenei: analisi comparata della responsabilità civile per attività turistico-ricettive legate alla montagna nel diritto italiano e spagnolo" [From the Alps to the Pyrenees: Comparative Analysis of Civil Liability for Mountain Sport Activities in Italian and Spanish Law], a thesis winning a national competition launched in order to select the best thesis on mountain-related social sciences issues

 

April 9, 2010

Conference with Umberto Izzo and other speakers, "Safety in Skiing: The Role of Civil Liability and Insurance", Bolzano

 


 

 

 

Il Trattato/The Treatise

LE RAGIONI DI UN TRATTATO (consulta un estratto del primo volume dedicato alla Montagna su Google Books - indice completo) - Guarda il video della prima presentazione ufficiale del trattato. Per acquistare congiuntamente i tre volumi.

(di Umberto Izzo, Francesco Morandi, Leonardo Lenti, Gabriele Fornasari)

 

 

Il nesso fra sport e offerta turistica è da tempo parte integrante delle strategie del marketing del turismo.

 

Le attività ludico-sportive sono essenziali per richiamare un turista fattosi sempre più esigente, che si attende di godere dell’ospitalità turistica avendo la possibilità di scegliere e di fruire di una vasta gamma di discipline sportive e di attività ricreative che i luoghi prescelti per soddisfare le proprie esigenze di svago e relax possono riservargli. Lo sport diventa così componente essenziale delle dinamiche economiche sottese al fenomeno turistico, senza la quale gli attori tradizionali del comparto turistico (albergatori, ristoratori, tour operators, agenzie viaggi e in generale tutti gli operatori professionali del mercato delle vacanze, nonché gli enti pubblici e privati che partecipano dell’economia del turismo) vedrebbero grandemente ridimensionata la domanda che alimenta o costituisce l’oggetto della propria attività.

 

Il problema della sicurezza degli sport funzionali alla fruizione turistica diventa così cruciale per rendere allettante e competitiva l’offerta di turismo, nella consapevolezza che l’incidente a quanti vivono la propria esperienza turistica esercitando attività ludico-sportive non solo può mettere in gioco la responsabilità civile e penale dei tanti soggetti che il diritto chiama a rispondere, ove questo deficit di sicurezza sia riscontrato secondo i canoni propri del contesto giudiziario nel quale la responsabilità viene vagliata, ma si traduce invariabilmente in una vacanza rovinata, suscettibile di compromettere irrimediabilmente l’esperienza ricreativa cercata dal turista, con costi sociali ed effetti reputazionali fatalmente gravanti sull’economia della località turistica scelta dal turista coinvolto nell’incidente.

 

Da queste considerazioni è nata l’idea di questo Trattato, che, colmando un vuoto nel panorama dell’editoria giuridica contemporanea, si propone di offrire una trattazione esaustiva e sistematica delle regole di responsabilità civile e penale e delle regole di sicurezza connesse allo svolgimento degli sport del turismo.

 

La valorizzazione del connubio fra sport e turismo si riflette in una sistematica che articola la trattazione dei temi in base alle caratteristiche fenomeniche dell’elemento nel quale viene condotta l’attività sportiva in questione, per connettersi in modo integrato ad un luogo preciso della fruizione turistica, che per le sue caratteristiche geografiche appare vocato alla conduzione degli sport oggetto di analisi.

 

Il volume sulla Montagna inaugura un trattato in tre volumi tematizzati in base a questo approccio, che guardano rispettivamente agli sport della MONTAGNA, dell’ARIA e dell’ACQUA. Si tratta di tre elementi che appaiono suscettibili di catalizzare in modo integrato la domanda di conoscenza e analisi che a questi temi rivolgono non solo gli operatori del diritto, ma anche i tanti altri soggetti coinvolti, professionalmente e non, nella erogazione e nella fruizione dei servizi necessari a far sì che l’esperienza sportiva funzionale al dispiegarsi dell’offerta turistica si svolga riducendo al minimo i costi sociali implicati dal verificarsi di incidenti suscettibili di compromettere questa esperienza.

 

Ciascun volume, valorizzando il nesso che lega sport e turismo, fornisce una trattazione esaustiva delle regole di sicurezza rilevanti per l’analisi dei profili giuridici di ciascuna attività sportiva esaminata. Si tratta di profili che conoscono un livello di complessità crescente dovuto ad una legislazione dispersa a vari livelli nella gerarchia delle fonti, con un ruolo sempre più importante giocato dalla legislazione regionale e da regole di dettaglio a volte emanate anche per il tramite di ordinanze locali, ove per di più una funzione assai pregnante è svolta da regole tecniche di dettaglio, regole sportive e norme sociali, spesso decisive per orientare l’esito del contenzioso attraverso la considerazione che riserva loro la law in action delle corti territoriali.

 

Ciascun volume pone al cuore della trattazione una analitica disamina giurisprudenziale delle sentenze di legittimità e della casistica di merito la cui padronanza è essenziale per conoscere gli aspetti, a un tempo teorici ed applicativi, che caratterizzano il contenzioso civile e penale propiziato dallo svolgimento di ciascuna delle attività sportive considerate. In essi il lettore troverà analisi mirate che dialogano con una vasta casistica di merito assai spesso inedita, che in questi volumi viene per attentamente analizzata, e che viene resa compulsabile, corredata da un’opera di sistematizzazione e massimazione di ciascuna sentenza, attraverso il sito www.dirittodeglisportdelturismo.it che accompagna l’uscita di questo volume. Il sito permette al fruitore della collana di continuare ad aggiornare la sua domanda di conoscenza legata ai temi dell’opera, ponendosi quale punto di riferimento dinamico, interattivo e periodicamente aggiornato sulle tematiche oggetto di approfondimento nella collana.

 

Ciascun volume, infine, prospetta un dialogo critico con la dottrina che esamina i temi del trattato, offrendo riflessioni critiche e argomentazioni sistematiche, nonchè analisi puntuali e aggiornate relative agli istituti del diritto civile e penale attorno a cui si costruisce l'esperienza giurisprudenziale che filtra il contenzioso generato dall'esercizio degli sport del turismo, non senza considerare in modo propositivo le opzioni regolative suscettibili di ottimizzare la produzione e l'interpretazione legislativa multilivello che interessa l'intera materia. 

 


LA MONTAGNA

 

Dalla quarta di copertina del volume:

 

Il connubio fra sport e luoghi di vacanza è da tempo parte integrante delle strategie del marketing turistico. Il problema della sicurezza degli sport funzionali alla fruizione turistica diventa sempre più importante per rendere allettante e competitiva l’offerta turistica. Nasce da questa considerazione l’idea del Trattato inaugurato con l’uscita di questo volume, che si propone di offrire al suo lettore una trattazione analitica delle regole di sicurezza e degli scenari di responsabilità civile e penale che possono scaturire dalla conduzione di attività sportive esercitate d’estate e inverno sulle nostre montagne, con una frequenza crescente che le cronache s'incaricano di attestare. Lo sci, l’alpinismo, l’arrampicata, l’escursionismo e i tanti sport ancillari alla fruizione turistica della montagna recano con sé un gradiente di rischio non azzerabile, suscettibile di tradursi in costi sociali, con effetti importanti e sistemici sul comparto turistico e sulle professioni e gli attori economici che dallo sviluppo di questo comparto dipendono. L’opera si propone come un imprescindibile e autorevole punto di riferimento per il lavoro degli operatori giuridici coinvolti nella gestione di un contenzioso che sta conoscendo una rapida espansione, ma si rivolge anche a tutte le categorie, associative, professionali e impreditoriali che partecipano dello sviluppo del turismo montano. I dati legislativi e quelli giurisprudenziali (per lo più inediti) discussi e analizzati nel volume sono offerti al fruitore dell’opera attraverso il sito www.dirittodeglisportdelturismo.it che accompagna l’uscita di questo volume e che permetterà di continuare ad aggiornare nel tempo la domanda di conoscenza che il lettore rivolge ai temi analizzati nel Trattato.

 


 L'ARIA

 

Dalla quarta di copertina del volume:

 

Il connubio fra sport e luoghi di vacanza è da tempo parte integrante delle strategie del marketing turistico. Il problema della sicurezza degli sport funzionali alla fruizione turistica diventa sempre più importante per rendere allettante e competitiva l’offerta rivolta al turista. Prosegue nel solco di questa considerazione generale il Trattato di cui quest’opera costituisce il secondo volume, nel quale ci si propone di offrire al lettore una trattazione analitica delle regole di sicurezza e degli scenari di responsabilità civile e penale che possono scaturire dalle attività ludico-sportive che, implicando il librarsi nell’aria, hanno in questo elemento naturale il loro minimo comune denominatore. Quale che sia lo strumento impiegato, il volo - a motore e non, da diporto o sportivo, effettuato con il paracadute, il deltaplano, il parapendio, etc. – reca con sé un gradiente di rischio non azzerabile, suscettibile di tradursi in costi sociali, con effetti importanti e sistemici sul comparto turistico e sulle professioni e gli attori economici che dallo sviluppo di questo comparto dipendono. L’opera si propone come un imprescindibile e autorevole punto di riferimento per il lavoro degli operatori giuridici coinvolti nella gestione di un contenzioso la cui espansione è direttamente proporzionale al diffondersi della pratica degli sport dell’aria, ma si rivolge anche a tutte le istituzioni e le categorie, associative, professionali e imprenditoriali che partecipano dello sviluppo del turismo legato allo svolgimento di questi sport. I dati legislativi e quelli giurisprudenziali (in molti casi inediti) discussi e analizzati nel volume sono offerti al fruitore dell’opera attraverso il sito www.dirittodeglisportdelturismo.it che permette di continuare ad aggiornare nel tempo la domanda di conoscenza che il lettore rivolge ai temi analizzati in questo come negli altri volumi del Trattato.

 


L'ACQUA

 

Dalla quarta di copertina del volume:

 

Il connubio fra sport e luoghi di vacanza è da tempo parte integrante delle strategie del marketing turistico. Il problema della sicurezza degli sport funzionali alla fruizione turistica diventa sempre più importante per rendere allettante e competitiva l’offerta rivolta al turista. Si conclude nel solco di questa considerazione generale il Trattato di cui quest’opera costituisce il terzo volume, nel quale ci si propone di offrire al lettore una trattazione analitica delle regole di sicurezza e degli scenari di responsabilità civile e penale che possono scaturire dalle attività ludico-sportive che, implicando il contatto con l’acqua o la contiguità con luoghi o strutture nei quali il turista fruisce del mare, dei laghi o dei fiumi, hanno in questo elemento naturale il loro minimo comune denominatore. L’acqua è così elemento necessario per una vasta gamma di attività ludico-sportive che implicano la navigazione (da diporto, a motore, a vela, sfruttando la corrente fluviale), ovvero ad essa si collegano (lo sci nautico), oppure l’immersione in questo elemento (le attività subacquee), ovvero ancora la possibilità di sfruttarne in modo controllato le risorse (il pescaturismo). L’acqua permette poi di praticare attività ludico-sportive e ricreative in lidi naturali (marini, lacustri e fluviali), come in strutture artificiali (piscine e parchi di divertimento acquatici). Molte di queste attività presuppongono regimi concessori e autorizzativi legati allo sfruttamento di beni demaniali e implicano l’esigenza di un bilanciamento con la tutela dell’ambiente, di cui l’acqua, ovunque sia localizzata, costituisce una risorsa essenziale. Tutte sono assoggettate a specifici apparati di regole volte a garantire la sicurezza degli utenti e il coordinamento delle attività che il singolo utente pone in essere quando fruisce della risorsa acqua per finalità turistico-sportive assieme ad una moltitudine di altri utenti. Nell’insieme queste regole mirano a gestire in modo ottimale i rischi – e di conseguenza i costi sociali – implicati dalla fruizione dell’elemento acqua a fini sportivi e/o turistici. L’assetto di queste regole produce dunque effetti importanti e sistemici sul comparto turistico e sulle professioni e gli attori economici che dallo sviluppo di questo comparto dipendono. L’opera si propone come un imprescindibile e autorevole punto di riferimento per il lavoro degli operatori giuridici professionalmente coinvolti nell’interpretazione di queste regole, ma si rivolge anche a tutte le istituzioni e le categorie, associative, professionali e imprenditoriali che partecipano dello sviluppo del turismo legato allo svolgimento di tutti gli sport che hanno nell’acqua il loro minimo comune denominatore. I dati legislativi e quelli giurisprudenziali (in molti casi inediti) discussi e analizzati nel volume sono offerti al fruitore dell’opera attraverso il sito www.dirittodeglisportdelturismo.it che permette di continuare ad aggiornare nel tempo la domanda di conoscenza che il lettore rivolge ai temi analizzati in questo come negli altri volumi del Trattato.

 

Chi siamo/The Team

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Umberto Izzo

 

 

COMITATO SCIENTIFICO

Francesco Morandi, Gabriele Fornasari, Leonardo LentiAnnibale Salsa

 

COMITATO DI REDAZIONE

Filippo Bisanti, Carlo Bona, Stefania Rossi, Maria Isabella Pisanu

 

 

COLLABORATORI/CORRISPONDENTI

Gianfranco de Bertolini, Rossana Ducato, Giuseppe Fortunato, Sergio Di Paola, Laura Trovò, Stefano Pellacani

 

 


 

RINGRAZIAMENTI/SOSTENITORI

 

Il responsabile scientifico del sito desidera ringraziare pubblicamente quanti nel tempo hanno contribuito e/o contribuiscono a rendere possibile la realizzazione del sito e la ricerca delle sentenze e dei materiali che in esso trovano pubblicazione:

 

dott. Guglielmo Avolio (Presidente del Tribunale di Trento)

avv. Alessia Ballanti (Foro di Aosta)

avv. Carlo Bertacchi (Foro di Bolzano)

dott. Carlo Bruccoleri (già Presidente del Tribunale di Bolzano)

avv. Michela Chiarini (Foro di Brescia) 

avv. Ernesto Confortola (Foro di Sondrio)

avv. Luca Dalle Mule (Foro di Belluno)

dott.ssa Maira Eccel (impareggiabile Web Designer)

avv. Hans-Magnus Egger (Foro di Bolzano)

avv. Mauro Ferruzzi (Foro di Venezia)

dott. Carlo Maria Garbellotto (già Presidente del Tribunale di Aosta)

avv. Michael Grüner (Foro di Bolzano)

dott. Marco Pradi (già Presidente della Corte di Appello di Trento)

dott.ssa Francesca Raisoni (Foro di Sondrio)

dott. Massimo Scuffi (Presidente del Tribunale di Aosta)

dott. Benedetto Sieff (oggi giudice nel Tribunale di Trento)

il direttore e i collaboratori dell''Ufficio Gestione Sistemi di UNITN

 

Mission

Trento, 3 maggio 2013

 

Questo sito, ideato e diretto dal prof. Umberto Izzo, è stato realizzato per finalità scientifiche, didattiche e divulgative da un gruppo di studiosi universitari che da anni approfondiscono e sono interessati a promuovere la conoscenza e l'analisi del diritto degli sport del turismo.

 

Il tema, in tutte le sue articolazioni, è oggetto di approfondimento sistematico in un'opera trattatistica, di cui questo sito intende costituire un ideale completamento e sviluppo. Il sito offre i suoi contenuti a tutti gli interessati, operatori giuridici, ma anche operatori professionali e semplici appassionati degli sport e dei servizi turistici che permettono di coniugare l'esercizio dello sport con la fruizione di un soggiorno turistico.

 

La redazione del sito è aperta a collaborazioni con chiunque fosse interessato ed è lieta di essere contattata per ricevere (in particolare da magistrati e avvocati) suggerimenti e materiali (sentenze, dati, notizie, segnalazioni di eventi e pubblicazioni in tema, contributi di analisi e riflessioni) di cui possa essere valutata la pubblicazione in dirittodeglisportdelturismo.it. I contributori saranno menzionati nello spazio dedicato ai ringraziamenti e ai sostenitori del sito.

 

Il sito è online dal 3 maggio 2013 e, costituendo un continuo work in progress, nel tempo verrà costantemente aggiornato e arricchito per offrire agli interessati un autorevole punto di riferimento conoscitivo su tutti gli aspetti che permettono di approfondire l'analisi, anche in una prospettiva comparatistica, della regolazione giuridica degli sport del turismo.

 

Una nota finale su come consultare i contenuti del sito. Le ricerche all'interno del sito sono effettuabili da questa pagina (cui si può accedere anche dal riquadro Strumenti di ricerca nella colonna sinistra della home page del sito in base ai parametri di ricerca testuale scelti dall'utente, non diversamente da una usuale ricerca effettuata con google o altri motori di ricerca). Verranno restituiti tutti post del blog recanti le occorrenze del termine (o della pluralità di termini) inseriti nella query di ricerca. In alternativa l'utente può servirsi dei tags presenti nella medesima pagina. I tags tematici conducono alla giurisprudenza pronunciatasi sullo specifico argomento oggetto del tag, mentre i tags recanti "normativa" restituiscono dati normativi secondo le tassonomie proposte nelle varie sezioni "Law and regulations" (indicate nella colonna sx della home del sito).

 

Buona consultazione!

 

Umberto Izzo

 


 

Trento, May 3, 2013

 

This website [The Law of Tourism Sports - www.dirittodeglisportdelturismo.it], created and directed by prof. Umberto Izzo, has been conceived for scientific and educational purposes by a group of Italian academics who work to (and are interested in) promoting knowledge and legal analysis of the law of tourism sports.

 

The subject, in all its ramifications, is at the core of a systematic study whose results are now published in a legal Treatise, of which this website is intended to be an ideal and ongoing development. The website contents are offered to all interested parties, legal practitioners, but also professionals, pratictioners and fans of the sport, as well as professional managers of the tourist services without whom it would be impossible to combine the exercise of sport with the enjoyment of a holiday stay.

 

The website is mainly in Italian since it has been conceived to target a public made mostly by Italian professional readers, but over the time will it offer more contents in English and (in some cases) other languages.

 

The team of scholars running the website is open to collaborations with anyone interested, and is happy to be contacted in order to receive (in particular by judges, lawyers and researchers) suggestions and materials (judgements, regulations and legislative provisions, data, news, event reports, publications on the subject, and other critical contributions - also in English, French, German, Spanish) eligible to be published in dirittodeglisportdelturismo.it. The contributors will be gratefully mentioned in the special section of the webite dedicated to thank the supporters of our scientific endevour.

 

The website has been launched online since May 3, 2013, and, being a continuous work in progress, over the time has been progressively updated and expanded to offer to the public of interested readers an authoritative point of reference on all technical elements of knowledge useful to get an understanding, also in a comparative vein, of the several issues addressed by the legal regulation of tourism sports.

 

One final quick note on how to search the website contents. The research can be launched from this query section (also accessible from the home page in the left box "Strumenti di ricerca", according to the textual parameters selected by the user, just like any research carried out with google or other search engines. This will return all blog posts bearing the occurrences of the term (or the plurality of terms) included in your search query. Alternatively, users can follow the tags displayed in the same page, and this will return all the tagged documents in chronological order, starting form the most recent post. The tags usually lead to the case law dealing with the specific subject matter of the tag, while tags preceeded by the Italian term "normative" will return legislation and regulations organized according to the taxonomies proposed in the various sections "Law and regulations" (displayed in the left column of the homepage of the site).

 

Enjoy your researches!

 

Umberto Izzo 

 


 

 

DIRITTODEGLISPORTDELTURISMO.IT 

 

è stato partner ufficiale delle/is official partner of

 

WINTER UNIVERSIADI di TRENTO

 

tenutesi in Trentino dall'11 al 21 dicembre 2013/held in the Trento Province from December 11th to December 21st 2013