BLOG

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 23 luglio 2003, n. 56

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 23 luglio 2003, n. 56; Giud. Leitner; AGF e ML (Avv. Zuena, Schramm) c. Scuola di Sci e altro (Avv. Bonomo, Ghedina, Boscarolli, Giordani).

 

Responsabilità civile – Infortunio durante la lezione di sci – Onere della prova – Non assolto

 

Ove l’allievo minore si infortuni durante una lezione di sci la scuola di sci non è soggetta all'art. 2048 c.c. e risponde in via contrattuale, ma compete all'attore assolvere l'onere di provare i fatti posti a fondamento della sua pretesa. (Nella specie, le risultanze istruttorie non permettevano di individuare illuogo dove si era verificato l'infortunio, la dinamica dei fatti, e gli eventuali profili di fatto suscettibili di integrare l'inadempimento dell'obbligazione di mezzi dovuta dalla scuola).

 

© Umberto Izzo - Riproduzione riservata

Testo della sentenza

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 6 giugno 2003, n. 40

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 6 giugno 2003, n. 40; Giud. Leitner; TEP (Avv. Trafieri, Giordnani Merlo) c. TIP e CM (Avv. De Guelmi Cuccurullo, Rosso).

 

Responsabilità civile – Sci - Scontro tra sciatori – Minore - Onere della prova – Non assolto

 

Posto che in caso di scontro tra sciatori trova applicazione la disciplina di cui all’art. 2043 c.c., deve essere rigettata la domanda giudiziale se l’attore non fornisce la prova dei fatti posti a fondamento della sua pretesa. (Nella specie non risultano testimoni oculari del fatto. Le dichiarazioni del minore convenuto, riferite dal verbale dei carabinieri, risultano inidonee ad accertare il fatto, poiché secondo la giurisprudenza di cassazione, le dichiarazioni di un incapace non hanno pieno valore confessorio. Analogamente le dichiarazioni dei testimoni non appaiono credibili, posto che dal verbale dei carabinieri emerge che “all’atto dell’intervento non vi erano persone in grado di fornire informazioni in merito all’infortunio”. Il giudice ha ritenuto non assolto l’onere probatorio relativo alla dinamica dell’incidente, né relativamente alla condotta colposa del minore convenuto).

 

© Umberto Izzo - Riproduzione riservata

Testo della sentenza

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 26 marzo 2003, n. 23

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 26 marzo 2003, n. 23; Giud. Leitner; RP (Avv. Arrigo, Merlo Giordani) c. FUNIVIA s.p.a. (Avv. Pappalardo, Mair).

 

Responsabilità civile – Sci - Gestore dell'area sciabile - Infortunio sulla pista da sci – Responsabilità del gestore ex art. 2051 – Non sussiste - Responsabilità del gestore ex art. 2043 - Onere probatorio – Non assolto

 

Posto che nel caso in cui uno sciatore si procura danni a causa della presenza di una buca sulla pista, non può trovare applicazione l'art. 2051 nei confronti del gestore dell'area sciabile, la disciplina di cui all’art. 2043 c.c. che trova applicazione al caso richiede che l'attore provi lo specifico addebito di colpa mosso al gestore. (Nella specie, tale prova non viene fornita e il giudice respinge la domanda).

 

© Umberto Izzo - Riproduzione riservata

Testo della sentenza

 

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 29 novembre 2002, n. 91

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 29 novembre 2002, n. 91; Giud. Leitner; PS (Avv. Pichler) c. BG (Avv. Schramm).

 

Responsabilità civile – Sci - Scontro tra sciatori – Onere della prova – Non assolto

 

Posto che in caso di scontro tra sciatori trova applicazione la disciplina di cui all’art. 2043 c.c., deve essere rigettata la domanda giudiziale se l’attore non fornisce la prova dei fatti posti a fondamento della sua pretesa. (Nella specie, la contradditorietà delle deposizioni testimoniali non permettono al giudice di determinare una univoca ricostruzione dei fatti di causa).

 

© Umberto Izzo - Riproduzione riservata

Testo della sentenza

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 20 novembre 2002, n. 88

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 20 novembre 2002, n. 88; Giud. Leitner; PA (Avv. Egger, Ghedina) c. FG (Avv. Genovese, Happacher)

 

Responsabilità civile – Scontro tra sciatori – Onere della prova – Non assolto

 

Posto che in caso di scontro tra sciatori trova applicazione la disciplina di cui all’art. 2043 c.c., deve essere rigettata la domanda giudiziale se l’attore non fornisce la prova dei fatti posti a fondamento della sua pretesa. (Nella specie, le discordi risultanze testimoniali non consentivano al giudice di ritenere sufficienemente acclarata l'esatta dinamica del sinistro).

 

© Umberto Izzo - Riproduzione riservata

Testo della sentenza

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 27 aprile 2002, n. 30

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 27 aprile 2002, n. 30; Giud. Leitner; BR (Avv. Vico, Uggetti, Ghedina) c. FUNIVIE s.p.a. (Avv. D’Apolito, Pappalardo, Mair).

 

Responsabilità civile – Sci - Seggiovia – Contratto di trasporto – Responsabilità del gestore dell'area sciabile – Sussiste

 

Ove uno sciatore, all’atto di scendere dalla seggiovia, venga colpito dalla barra porta sci che si abbassa improvvisamente, risponde dei danni cagionati a norma dell’art. 1681 c.c. il gestore dell’impianto, salvo che provi il caso fortuito. (Nella specie, l’istruttoria non è riuscita a mettere in luce il motivo per cui la barra porta sci si sia improvvisamente abbassata e il convenuto non è pertanto riuscito a fornire la prova liberatoria).

 

© Umberto Izzo - Riproduzione riservata

Testo della sentenza