BLOG

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 28 marzo 2002, n. 20

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 28 marzo 2002, n. 20; Giud. Leitner; MB (Avv. Settimi) c. RCM (Avv. Egger, Ghedina).

 

Responsabilità civile – Sci - Scontro tra sciatore e snowboardista – Onere della prova – Non assolto

 

Posto che in caso di scontro tra uno sciatore e un snowboardista trova applicazione la disciplina di cui all’art. 2043 c.c., deve essere rigettata la domanda giudiziale se l’attore non fornisce la prova dei fatti posti a fondamento della sua pretesa.

 

© Umberto Izzo - Riproduzione riservata

Testo della sentenza

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 22 febbraio 2002, n. 15

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 22 febbraio 2002, n. 15; Giud. Leitner; PE (Avv. Marian, Lang) c. RA (Avv. Ghedina, Stocchiero).

 

Responsabilità civile – Sci - Scontro fra sciatori – Responsabilità del sciatore a monte – Sussiste

 

In caso di scontro tra sciatori risponde dei danni a norma dell’art. 2043 c.c. lo sciatore proveniente da monte. (Nella specie, lo sciatore proveniente da monte risultava anche sciare a velocità elevata, non consona allo stato dei luoghi).

 

© Umberto Izzo - Riproduzione riservata

Testo della sentenza

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 20 febbraio 2002, n. 13

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 20 febbraio 2002, n. 13; Giud. Leitner; CG (Avv. Belardi, Palfrader) c. FUNIVIE M s.p.a. (Avv. D’Apolito, Dall’Aglio).

 

Responsabilità civile – Sci - Infortunio sulla pista da sci – Responsabilità del gestore dell'area sciabile – Sussiste – Concorso di colpa dell’attore – Sussiste

 

Ove uno sciatore procedendo su una pista si procuri danni impattando contro un paletto di metallo che sporge dalla neve, il gestore della pista è responsabile a norma dell’art. 2043 c.c. in concorso con il danneggiato, mentre è da escludersi che il gestore risponda in base al contratto per la fruizione delle aree sciabili o in base alle fattispecie di responsabilità extracontrattuale "speciali" di cui agli art. 2050 e 2051 c.c. (Nella specie lo sciatore procedeva su una pista di difficile percorrenza e dopo una curva a 90° è scivolato, impattando un paletto di metallo che sporgeva dalla pista. Il giudice ha ritenuto insufficiente a segnalare il pericolo un cartello di “stop”. Egli ha altresì ritenuto sussistente il concorso di colpa del danneggiato nella misura in cui costui ha assunto il rischio di sciare su una pista difficile).

 

© Umberto Izzo - Riproduzione riservata

Testo della sentenza

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 13 febbraio 2002, n. 7

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 13 febbraio 2002, n. 7; Giud. Leitner; FM (Avv. Vaccaro, Schramm) c. ANG e ARP (Avv. Quici, Mair)

 

Responsabilità civile – Sci - Scontro tra sciatori – Onere della prova – Non assolto

 

Posto che in caso di scontro tra sciatori trova applicazione la disciplina di cui all’art. 2043 c.c., deve essere rigettata la domanda giudiziale se l’attore non fornisce la prova dei fatti posti a fondamento della sua pretesa (Nella specie l'unico testimone dei fatti di causa aveva riportato due versioni discordanti dell'accaduto ed è pertanto giudicato inattendibile).

 

© Umberto Izzo - Riproduzione riservata

Testo della sentenza

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 30 settembre 2001, n. 69

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 30 settembre 2001, n. 69; Giud. Pichler; LS (Avv. Franz) c. S s.p.a. (Avv. Loner, Dorner).

 

Responsabilità civile – Sci - Incidente sulla pista da sci – Steccato a fondo pista – Responsabilità extracontrattuale del gestore della pista – Non sussiste

 

Il gestore di un'area sciabile non risponde dei danni subiti da uno sciatore che al termine di una discesa cade per causa propria e impatti contro lo steccato in legno che delimita il fondo della pista. (Nella specie, il giudice, applicando l’art. 2043 c.c. ha respinto la domanda dello sciatore che ha perso l’equilibrio per causa autonoma e ha impattato contro uno steccato in legno posto al termine della pista. Date le ottime condizioni atmosferiche e di visibilità e il buono stato della pista, che nel tratto in cui si è verificato l’incidente era di facile percorrenza, il giudice ha ritenuto unico responsabile l’attore danneggiato e non ha attribuito rilievo causale alla circostanza che il gestore dell'area sciabile avesse omesso di rivestire lo steccato in legno con idonee precauzioni passive).

 

© Umberto Izzo - Riproduzione riservata

Testo della sentenza

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 26 maggio 2001, n. 48

TRIBUNALE DI BOLZANO, SEZIONE DISTACCATA DI BRUNICO; sentenza 26 maggio 2001, n. 48; Giud. Joppi; CS (Avv. Conti, Tasser) c. GA e altri (Avv. Biolè, Happacher, Palfrader, Belardi).

 

Responsabilità civile – Sci - Incidente sulla seggiovia – Responsabilità extracontrattuale del maestro di sci –  Sussiste – Responsabilità solidale della scuola – Sussiste

 

Il maestro di sci che non vigila sugli allievi minori al momento dell’imbarco sulla seggiovia e la scuola di sci presso cui egli è iscritto sono solidalmente responsabili a norma dell’art. 2048 c.c. dei danni che un allievo cagiona ad altro allievo durante l’imbarco sulla seggiovia. (Nella specie, un allievo ha involontariamente colpito con le racchette il compagno mentre si accingevano a salire sulla seggiovia senza l’assistenza dell’addetto all’impianto. Il giudice ha ritenuto responsabile del danno il maestro di sci per omessa vigilanza).

 

© Umberto Izzo - Riproduzione riservata

Testo della sentenza