Teaching

Di seguito il programma del corso tenuto nell'anno accademico 2016/2017

 

DIRITTO DEL TURISMO 

 

prof. Umberto Izzo

 

Conoscenze: acquisizione di una metodologia atta a padroneggiare i saperi inerenti la struttura pubblica e privata dell’organizzazione turistica; l’assetto gius-privatistico dell’impresa turistica e degli operatori professionali, il regime normativo e le implicazioni giuridiche relative a tutte le attività economiche che si svolgono in ambito turistico nazionale e transnazionale, con attenzione al contesto normativo italiano ed europeo e alle problematiche relative all’impiego della rete nelle attività legate alla distribuzione dei servizi turistici.

 

Capacità e abilità: comprendere e padroneggiare gli strumenti che permettono di affrontare le varie problematiche giuridiche del settore turistico necessarie alla gestione economica delle attività coinvolte; capacità di analizzare e comprendere nei contesti pratici la relazione biunivoca che si instaura fra le regole giuridiche e l’organizzazione del turismo, nonché le dinamiche evolutive dell’attività economica nel settore turistico.

 

Contenuti: il turismo nella Costituzione e nel sistema delle fonti nazionali e sovranazionali; la nozione giuridica di sostenibilità e il suo significato nel settore turistico; le competenze amministrative e il ruolo delle autonomie locali; le infrastrutture turistiche e le strutture ricettive; le professioni turistiche e le agenzie di viaggio e turismo; agriturismo, rifugi e turismo termale; il diritto privato del turismo (proprietà e multiproprietà, contratti, consumatore e responsabilità); profili giuridici del marketing turistico, con particolare riferimento alle attività online; il lavoro turistico e i metodi alternativi di soluzione delle controversie in ambito turistico; profili economico-giuridici del rapporto fra turismo e sport; case histories, ricerca dati e soluzione di problemi giuridici in ambito turistico.

 

Metodi didattici: il corso alternerà lezioni frontali e momenti seminariali, instaurando un’intensa interazione fra docente e studenti anche grazie all’impiego di una piattaforma didattica digitale ad accesso ristretto attraverso la quale far funzionare la comunità di apprendimento oltre l’orario di lezione, con esercizi, sollecitazioni e interazioni proposte ai corsisti per tutto il periodo di svolgimento dell’insegnamento.

 

Modalità di svolgimento dell’esame: orale, con la possibilità riservata ai frequentanti di optare per una prova scritta integrativa. 

 

Testo di riferimento per la preparazione dell’esame: V. Franceschelli, F. Morandi (a cura di), Manuale di diritto del turismo, Giappichelli, Torino, 2013 e ult. ediz. È altresì consigliata la consultazione di G. Pascuzzi, Cercare il diritto, Zanichelli, Bologna, 2011 e ult. ediz.

 

Tesi di laurea: il docente è disponibile a concordare progetti di tesi fortemente interdisciplinari su temi e problemi relativi all’insegnamento impartito, anche in cotutela con altri docenti del corso di laurea. È necessario padroneggiare la capacità di impiegare la metodologia della ricerca giuridica.